Views
1 year ago

Aprile 2018

  • Text
  • Rover
  • Anni
  • Veicoli
  • Viene
  • Essere
  • Veicolo
  • Venne
  • Mondo
  • Auto
  • Dopo
La nascita della prima Land Rover | Come Land Rover ha affrontato spedizioni scientifiche ed intrepide avventure | L’editor di GQ, Dylan Jones, parla di ispirazione con il nostro Chief Design Officer Gerry McGovern | Quale sarà l’impatto dei veicoli elettrici e connessi | Affrontare i 999 gradini della Porta del Paradiso in Cina

XXXXXXX LEFT 1997 | Hill

XXXXXXX LEFT 1997 | Hill Descent Control fa il suo debutto sul nuovo Freelander 1998 | Lancio della Discovery al Salone dell'automobile di Parigi 2001 | Il Freelander va in vendita negli Stati Uniti, in Giappone e in Medio Oriente | Ottobre: la Land Rover numero tre milioni è un Freelander V6 01 02 03 01 La prima Discovery, ovunque a casa sua 02 Un fuoristrada poco comune: la Discovery “galleggiante” apparsa alla Settimana di Cowes nel 1990 03 Le Discovery presero parte alle edizioni del 2003 e del 2006 del Land Rover G4 Challenge, una conquista festeggiata con i modelli dell’edizione speciale, in Tangier Orange PHOTOGRAPHY: XXXXXXXXX XXXXXXX XXXXXXXXX 54 04

L’ E R A D E L L A D I S C O V E R Y 2003 | Alla prima edizione del G4 Challenge partecipano delle Discovery V8 | Esce l’edizione speciale “G4” nel colore Tangiers Orange 2004 | Lancio della Discovery 3, con Terrain Response 2006 | Il Freelander 2 viene lanciato al British Motor Show Discovery Commercial equipaggiate come officine mobili. La Series II godette dell’ammirazione della stampa specializzata e della continua fedeltà dell’esercito di fan affezionati conquistati dalla Discovery. Fotografie spia della Discovery di terza generazione, in codice la L319, iniziarono ad apparire nel 2003, mentre 75 prototipi completavano un estenuante programma intorno al mondo che comprendeva il tortuoso circuito di Nordschleife, in Germania. La notizia di una nuova versione di prossima uscita causò l’impennata delle vendite della versione del momento, probabilmente nel timore che Land Rover non potesse migliorarla, e ne vennero fatte altre 7.000. FOTOGRAFIA: BRITISH MOTOR MUSEUM HERITAGE TRUST (1), GETTY IMAGES (1) PASSAGGIO GENERAZIONALE E invece venne migliorata. La Discovery 3, rivelata a New York nel 2004, fu immediatamente apprezzata per i suoi esterni d’impatto e moderni, progettati da Geoff Upex, che nelle forme della Discovery espresse la prima, vera reinterpretazione del modello in 15 anni, mantenendone però delle caratteristiche chiave, come la linea scanalata del tetto e il caratteristico look dell’estremità posteriore. Il nuovo design della terza generazione era fresco e rifletteva le innovazioni tecnologiche totalmente nuove del modello. Il telaio integrato nella scocca era un concetto del tutto nuovo che, insieme alle nuove sospensioni a doppio quadrilatero, completamente indipendenti, permetteva prestazioni su strada e fuori strada anche migliori. Un interasse molto più lungo rendeva l’abitacolo ancora più ampio, con più spazio nella terza fila di sedili e una nuova disposizione “a stadio” “ La Discovery 3 non ha soltanto rappresentato un enorme miglioramento della versione precedente: è stato piuttosto un salto galattico. L’auto è cresciuta fino ad assumere proporzioni extra-large, ma sono soprattutto le sue abilità ad essersi espanse. È stata da subito uno dei veicoli di maggiore successo della sua categoria, dimostrandosi praticamente inarrestabile sui terreni difficili, pur essendo comoda e rilassante” AUTOCAR MAGAZINE dei passeggeri posteriori che offriva loro una visione più chiara dei paesaggi straordinari a cui la nuova Discovery dava loro accesso. Come per la versione di seconda generazione, la Discovery di quarta generazione, lanciata nel 2010, fu invece una sottile iterazione di quella precedente, anche se facilmente identificabile dai passaruote in tinta con la carrozzeria, in contrasto con quelli più spartani della Discovery 3, in plastica nera. Qui la novità più importante era comunque il nuovo motore diesel biturbo LR-TDV6, che riduceva le emissioni di un incredibile 10% pur incrementando la coppia, fondamentale per un progresso costante fuori strada, addirittura del 36%. Si trattava di un tributo agli ingegneri Land Rover e alla tecnologia, e una prima prova che la riduzione delle emissioni non doveva per forza compromettere le capacità di una Land Rover. La Discovery 4 si dimostrò popolare quanto le tre generazioni precedenti e, il 29 febbraio 2012, la milionesima Discovery lasciò la catena di montaggio di Solihull. La terza della famiglia Land Rover aveva raggiunto questo traguardo in soli 23 anni: cinque in meno del Defender. Per marcare questa conquista, ebbe inizio il cosiddetto “Journey of Discovery”, in cui un convoglio di Discovery furono guidate dalla fabbrica del Regno Unito, spesso attraversando terreni inospitali e selvaggi, fino a Pechino, in Cina (un Paese che, sebbene fosse nuovo a una UNO SPIRITO LIBERO Per quanto non fosse direttamente parte della famiglia Discovery, il Freelander di Land Rover anticipò brillantemente lo spazio di mercato per dei SUV compatti e di fascia alta, una classe definita ora dalla nuova Discovery Sport. I lavori al Freelander iniziarono nel 1993 e il modello venne lanciato nel 1997, con una serie di innovazioni assolute che in seguito sarebbero state adottate anche da altri modelli: si trattava della prima Land Rover monoscocca con sospensioni indipendenti e motore trasversale, ed era la prima Land Rover dotata del rinomato sistema Hill Descent Control. Il pubblico se ne innamorò e presto divenne la Land Rover più venduta dell’epoca, fu il SUV più venduto in Europa per cinque anni e il SUV più venduto nel Regno Unito dal suo lancio fino al 2005. Nel 2006, fu la volta del Freelander 2, che pur mantenendo la struttura meccanica innovativa dell’originale era di dimensioni lievemente maggiori e di classe superiore. E nonostante la sua ingegneria più “da macchina” e le dimensioni compatte adatte alla famiglia, era comunque una Land Rover di tutto rispetto, come dimostrato dalla sua partecipazione al Camel Trophy e al G4 Challenge. 55

 

Land Rover

Rivista ONELIFE

 

La rivista Onelife di Land Rover presenta storie da tutto il mondo che celebrano la forza interiore e la spinta ad andare oltre i propri limiti

Ogni Land Rover è pensata per andare Above & Beyond e farti vivere la vita al massimo. Il prossimo numero di Onelife porta questa filosofia a casa tua grazie a storie uniche e a fotografie straordinarie. Preparati a scoprire nuovi punti di vista da tutto il mondo: dagli eco-innovatori in Cina ai test su strada in Grecia, fino all'architettura modernista in Germania

Archivio

Maggio 2019
Ottobre 2018
Aprile 2018
Novembre 2017
Aprile 2017
Ottobre 2016

Jaguar Land Rover Limited: Registered office: Abbey Road, Whitley, Coventry CV3 4LF. Registered in England No: 1672070

I dati forniti provengono da test ufficiali del produttore eseguiti nel rispetto delle normative UE. Il consumo di carburante effettivo di un veicolo può variare rispetto ai risultati di tali test e i dati qui indicati hanno solo finalità comparative.