Views
2 years ago

Ottobre 2016

  • Text
  • Rover
  • Dice
  • Nuova
  • Essere
  • Anni
  • Sempre
  • Mondo
  • Talento
  • Progetto
  • Ainslie
Scopriamo Nuova Discovery | Ben Ainslie: ritratto di una leggenda della vela | Uno sguardo al futuro della mobilità e dei trasporti | Copenaghen, la città più bella del mondo?

PREMI IL PULSANTE Il

PREMI IL PULSANTE Il nuovo laboratorio di Jaguar Land Rover InMotion, dedicato alle innovazioni, investe in tecnologie intelligenti e in prototipazione rapida, per concepire in modo diverso il nostro modo di spostarci TESTO C H R I S S T O K E L - W A L K E R ILLUSTRAZIONE J O S H U A C H E C K L E Y 60

INMOTION Jaguar Land Rover sta conducendo una ricerca non solo sulle auto ma anche per aiutare a sviluppare il futuro mondo dei trasporti e, facendo ciò, sta rivoluzionando le convenzioni di come le grandi aziende hanno lavorato fino ad oggi. InMotion, inaugurato nell‘aprile 2016, è un laboratorio di start-up e un‘affiliata indipendente all‘interno della società. Il suo fine è quello di portare in Jaguar Land Rover la cultura del “muoversi velocemente e di rompere le cose“ tipica delle start-up della Silicon Valley, sviluppando un numero di progetti che aiutano a dare forma al futuro della mobilità e ai trasporti intelligenti (ad esempio il car sharing, i servizi per autisti, lo smart parking, le soluzioni logistiche e così via). “Il settore della tecnologia si muove alla velocità della luce, con cicli di vita del prodotto più brevi rispetto a quelli del settore automobilistico”, spiega Adrian Hallmark, strategy director del gruppo Jaguar Land Rover. “Vogliamo spingere più avanti i confini di ciò che conosciamo oggi continuando a offrire ai nostri clienti degli ottimi prodotti e servizi che soddisfino le loro necessità presenti e future”. Ma la società deve prima stabilirsi nella sua nuova “casa“: il lab di InMotion è stato infatti recentemente trasferito dai suoi piccoli uffici a Leamington Spa, nell‘Inghilterra centrale, allo start-up hub di Londra. “Dove siamo finiti è molto diverso da dove abbiamo cominciato”, spiega Jonathan Carrier, a capo di InMotion. “Ma questa è la natura stessa di come ci si rinnova in questo settore: si ascolta ciò che dicono i clienti e si osserva ciò che fanno, e si continua ad apprendere”. Il modello customer-focused di InMotion prevede due fasi distinte: un “Lab“ e un “Accelerator“, con 30 persone che lavorano in ognuno. Nel lab si lavora a 150 concetti ispirati dalla ricerca sul cliente o suggeriti dallo staff di Jaguar Land Rover, semplificandoli al massimo. Solo i progetti più promettenti arrivano alla fase successiva, quella dell‘accelerator, ove talenti imprenditoriali esterni con una comprovata esperienza si inseriscono nel processo per aiutare quelle idee già convalidate a crescere, trasformandosi in attività di business indipendenti. Lavorare qui è importante perché le strade di Londra diventano sempre più trafficate; secondo la società di consulenza sul traffico INRIX, il tempo di percorrenza medio per un tragitto di cinque miglia in centro a Londra è passato dai 20 minuti del 2012 ai 30 minuti di oggi. Le cifre del Department for Transport dimostrano che vi sono oggi 36,7 milioni di veicoli ammessi alla circolazione sulle strade del Paese, ovvero ben 4,5 milioni in più rispetto ad appena dieci anni fa. Anche per questo InMotion si è focalizzata su un primo gruppo di progetti che hanno il fine di soddisfare le necessità dei consumatori in un mondo dei trasporti in continuo mutamento. Uno dei primi servizi sperimentali ambisce a risolvere un problema quotidiano per i genitori: il viaggio dei bambini verso la scuola. Un‘app di ride-sharing collega gli utenti con un circolo interno di amici e familiari fidati, che possono trasportarne i figli da e verso la scuola. Basta premere un pulsante per verificare se qualcuno è disponibile; nel caso contrario, interviene un servizio di trasporto in-demand con autisti professionisti. Un altro esperimento cerca di risolvere il problema di girare alla ricerca di un parcheggio, utilizzando un semplice comando. Un servizio di parcheggio intelligente offre agli utenti di Londra (che, nella ricerca di un parcheggio, sono pari al 30% di tutto il traffico della città) un servizio di parcheggio assistito intelligente, che prevede il ritiro dell‘auto dell‘utente, il suo parcheggio in un luogo sicuro, e la sua restituzione in qualsiasi luogo e a qualsiasi ora. Tutto, dalla prenotazione del servizio alla raccolta del pagamento, avviene direttamente sullo smartphone. “Tutto questo è al centro di ciò che facciamo a Jaguar Land Rover” dice Carrier, “ovvero comprendere le difficoltà e le problematiche che le persone affrontano giorno per giorno, come risolverle e come sviluppare nuove idee”. Questa filosofia è da anni una massima di Jaguar Land Rover, ma quello che è diverso è la “ B I S O G N A T R O V A R E velocità con la quale l‘azienda SEMPRE NUOVE sta lavorando. InMotion è stata istituita proprio per affrontare MODALITÀ queste necessità in mutamento nel modo più rapido possibile. D’INNOVAZIONE” “La vita delle idee innovative è JONATHAN CARRIER così breve perché il mercato è così dinamico”, spiega Carrier. “Bisogna trovare sempre un modo di innovare”. Sono stati annientati vari livelli burocratici; la velocità è fondamentale, e prendere delle idee fresche di laboratorio per poi passarle nelle mani dei consumatori per i test è importantissimo. “Prendiamo un‘idea in una fase iniziale, la trasformiamo in un concetto, e applichiamo rapidamente delle tecniche agili e snelle per sviluppare un prodotto minimamente attuabile”, dice Carrier. Quel prodotto “minimamente attuabile“ (un primo prototipo di qualcosa che un giorno potrebbe diventare un‘app o un sistema capace di cambiare il mondo) viene poi messo nelle mani di consumatori del mondo reale, che forniscono il loro parere sul suo utilizzo di tutti i giorni. È un metodo usato dalle migliori società della Silicon Valley, comprese Google e Dropbox. “Quel feedback ci permette di dare forma ad apprendimenti convalidati dalla realtà, eseguendo e poi costruendo ulteriormente quel prodotto”, aggiunge Carrier. InMotion sta sviluppando delle idee appartenenti a qualsiasi tipo di categoria, spiega. “Ciò comprende di tutto, dai servizi a sostegno dell‘uso dell‘auto (come il parcheggio intelligente) a modi innovativi di accedere alle automobili stesse, comprese nuove modalità di possederle. E poi consideriamo anche le necessità che vanno oltre le vetture, come il bike sharing e altre forme di transito innovativo sia pubblico che privato”. C‘è un motto che spinge tutti i progetti InMotion, dice Carrier. “Il denominatore comune è restituire alle persone il loro tempo, oppure usarlo meglio, per permettere loro di viaggiare in modo più intelligente ed efficiente”. Si tratta di un principio valido anche all‘interno della società. 61

 

Land Rover

Rivista ONELIFE

 

La rivista Onelife di Land Rover presenta storie da tutto il mondo che celebrano la forza interiore e la spinta ad andare oltre i propri limiti

Ogni Land Rover è pensata per andare Above & Beyond e farti vivere la vita al massimo. Il prossimo numero di Onelife porta questa filosofia a casa tua grazie a storie uniche e a fotografie straordinarie. Preparati a scoprire nuovi punti di vista da tutto il mondo: dagli eco-innovatori in Cina ai test su strada in Grecia, fino all'architettura modernista in Germania

Archivio

Maggio 2019
Ottobre 2018
Aprile 2018
Novembre 2017
Aprile 2017
Ottobre 2016

Jaguar Land Rover Limited: Registered office: Abbey Road, Whitley, Coventry CV3 4LF. Registered in England No: 1672070

I dati forniti provengono da test ufficiali del produttore eseguiti nel rispetto delle normative UE. Il consumo di carburante effettivo di un veicolo può variare rispetto ai risultati di tali test e i dati qui indicati hanno solo finalità comparative.