Views
6 months ago

Land Rover Magazine N. 40

  • Text
  • Anni
  • Ogni
  • Vita
  • Essere
  • Sempre
  • Nuova
  • Mondo
  • Dubai
  • Defender
  • Rover
In questo numero Nuova Defender è messa alla prova da due giovani appassionati di avventura che si accingono a esplorare il Polo Sud. Inoltre, per celebrare il cinquantesimo anniversario di Range Rover, andremo alla scoperta di Dubai. Volgeremo poi lo sguardo verso nuovo orizzonti per incontrare i progettisti impegnati nello sviluppo di tecnologie in grado di cambiare il futuro di tutti noi.

G li stati arabi non

G li stati arabi non sono sempre stati pervasi da questo senso di tranquillità assoluta. Mentre la Range Rover scivola sulla strada perfettamente asfaltata che squarcia il panorama desertico, una calma quasi irreale ci avvolge all'interno dell'abitacolo. Al nostro passaggio, raffiche di sabbia si riversano sul percorso, come se il deserto volesse prendere possesso della strada e inghiottire i pochi cartelli stradali rimasti. Per secoli, questa regione è stata lacerata da conflitti tribali. La svolta risale a poco più di 50 anni fa, quando due regni tradizionalmente rivali presero una decisione epocale: al palazzo di Samih, lo sceicco Zayed di Abu Dhabi propose infatti a Rashid bin Saeed Al Maktoum, suo rivale di Dubai, il progetto di creare una federazione che mettesse fine agli scontri. Otto giorni più tardi, gli sceicchi firmarono un accordo che portò alla nascita degli Emirati Arabi Uniti nel 1971. Da allora, la regione ha potuto prosperare rapidamente in un perenne clima di pace. perseguita dall'Emirato. Anche Range Rover ha compiuto passi da gigante negli ultimi 50 anni. Quando Dubai era ancora agli albori, Range Rover era già impegnata a rivoluzionare il concetto di SUV di alta gamma e oggi, proprio come Dubai, rappresenta l'apice del lusso. Determinati a fare un passo indietro nel tempo per riscoprire la Dubai del 1970, anno di nascita di Range Rover, ci dirigiamo dunque verso il porto. La Dubai del passato era sempre rivolta verso il mare, lasciandosi l'impietoso deserto alle spalle. La regione era conosciuta per i suoi pirati e le sue perle, e il Golfo Persico ne era la principale fonte di sostentamento. Nella vecchia Dubai, le case dei pescatori erano addirittura costruite con blocchi di corallo. Le architetture più tradizionali sono ormai scomparse da molto tempo, ma per avere un assaggio della Dubai di una volta basta salire a bordo dei dau, le tradizionali imbarcazioni commerciali ampiamente usate nei due secoli precedenti ma che oggi si limitano a trasportare i turisti al Khor Dubai. Il porto è immerso in un'atmosfera placida, con i lavoratori che cercano riparo dal torrido sole di mezzogiorno e l'aspetto rustico delle imbarcazioni che si pone in netto contrasto con le moderne torri in vetro e acciaio. Contemplando il porto dalla giusta angolazione, si riesce quasi a scorgere un'immagine fugace della vecchia Dubai, popolata più da edifici bassi e magnifiche imbarcazioni in legno che da imponenti grattacieli. Il sole non lascia scampo, ed è un sollievo entrare nel fresco abitacolo della Range Rover e rimettersi alla guida. "Se volessi ricominciare da zero, Dubai sarebbe il posto perfetto", spiega l'imprenditore Ryan Gazder, sorseggiando un tè freddo mentre le barche scivolano sulle acque in sottofondo. Nato a Mascate, nel vicino Oman, Ryan è un esempio perfetto delle possibilità offerte dalla Dubai odierna. È arrivato in città nel 2003, con uno zaino sulle spalle e non più di 100 euro in tasca. Oggi, vive nel Burj Khalifa, ed è il fondatore di un'azienda di ristorazione che ha all'attivo progetti in ben 45 paesi. "Ho visto la città trasformarsi negli ultimi vent'anni", racconta con un sorriso. "Dopo aver visitato 105 paesi, posso dire con assoluta certezza LA BARCA DEI SOGNI Le linee moderne di Range Rover si pongono in netto contrasto con la sinuosità dei dau A quell'epoca, nessuno poteva immaginare che proprio Dubai, con la sua modesta ricchezza petrolifera rispetto agli altri membri della federazione, un giorno sarebbe riuscita a capitalizzare sulla tecnologia blockchain, lanciarsi nell'edilizia sostenibile, nominare un Ministro della Felicità, sviluppare le prime reti ferroviarie Hyperloop o utilizzare la stampa 3D per edificare grattacieli. Eppure, Dubai ospita oggi migliaia di chilometri quadrati di sfarzose attività commerciali, hotel e sedi aziendali. Cinquant'anni fa, la città contava appena 65.000 abitanti; oggi, si appresta a toccare quota tre milioni con una popolazione composta per l'85% da stranieri che desiderano cavalcare l'onda del suo sorprendente sviluppo. E lo status di Dubai come megalopoli globale sarà ulteriormente cementato grazie alla prossima edizione dell'Expo mondiale, la manifestazione organizzata ogni quattro anni in diverse città del mondo per promuovere il commercio e lo sviluppo a livello globale e favorire la condivisione culturale. L'Expo di Dubai, la prima mai organizzata nella regione, accoglierà milioni di visitatori da tutto il mondo. Gli scintillanti grattacieli del centro sono l'esempio più lampante del rapido sviluppo della città, oltre a testimoniare la visione del progresso 58

 

LAND ROVER MAGAZINE

 

Land Rover Magazine narra le storie provenienti da ogni angolo del mondo che esaltano la forza d'animo e l'esigenza di spingersi oltre qualsiasi confine, Above and Beyond.

In questo numero Nuova Defender è messa alla prova da due giovani appassionati di avventura che si accingono a esplorare il Polo Sud. Inoltre, per celebrare il cinquantesimo anniversario di Range Rover, andremo alla scoperta di Dubai. Volgeremo poi lo sguardo verso nuovo orizzonti per incontrare i progettisti impegnati nello sviluppo di tecnologie in grado di cambiare il futuro di tutti noi.

Jaguar Land Rover Limited: Registered office: Abbey Road, Whitley, Coventry CV3 4LF. Registered in England No: 1672070