Views
2 years ago

Land Rover Magazine N. 40

  • Text
  • Anni
  • Ogni
  • Vita
  • Essere
  • Sempre
  • Nuova
  • Mondo
  • Dubai
  • Defender
  • Rover
In questo numero Nuova Defender è messa alla prova da due giovani appassionati di avventura che si accingono a esplorare il Polo Sud. Inoltre, per celebrare il cinquantesimo anniversario di Range Rover, andremo alla scoperta di Dubai. Volgeremo poi lo sguardo verso nuovo orizzonti per incontrare i progettisti impegnati nello sviluppo di tecnologie in grado di cambiare il futuro di tutti noi.

LABORATORI LAND ROVER

LABORATORI LAND ROVER LABORATORI LAND ROVER PROGRAMMA WADE Sulla Nuova Land Rover Defender è disponibile un'innovativa funzione di guado. Il programma fa parte del sistema Terrain Response di Land Rover e permette di guadare acquitrini e corsi d'acqua selezionando un apposito comando. Ecco come funziona Altezza di guida G ià nella metà degli anni '90, la seconda generazione di Range Rover (P38) era equipaggiata con un comando sul cruscotto che riportava l'immagine di un'auto che guadava un corso d'acqua. Quel comando si limitava però a modificare l'altezza di marcia usando le sospensioni pneumatiche, permettendo al veicolo di avanzare nonostante l'acqua alta. Ma oggi, la funzione di guado è stata potenziata notevolmente. Quando il veicolo si prepara ad attraversare acque profonde, l'avanzato programma Wade di Land Rover provvederà a configurare automaticamente l'auto affinché possa svolgere il compito in tutta sicurezza. Vediamo insieme come la Defender sfrutta ciascun componente del programma per fornire capacità di guado top di gamma. Display touch screen Il programma Wade è selezionabile dal touch screen del sistema di infotainment Pivi Pro*. Attivandolo, è possibile beneficiare della funzione di Wade Sensing (rilevamento dei guadi), per visualizzare il livello dell'acqua durante l'attraversamento di ruscelli o corsi d'acqua più profondi e pericolosi. La funzione permette di sfruttare al massimo le capacità di guado della Defender, senza mai mettere a repentaglio la sicurezza degli occupanti. A bordo di modelli dotati di sospensioni pneumatiche, selezionando il programma Wade dal sistema Terrain Response, in prossimità di un guado o di un torrente, la Defender si solleverà di 75 mm raggiungendo l'altezza di marcia standard per la guida off-road. Se i sensori dell'auto rilevano che il livello dell'acqua si avvicina alla profondità di guado massima di 900 mm, il sistema provvederà ad aumentare in automatico l'altezza di guida di altri 40 mm. Il programma Fango e Solchi, che si attiva in automatico all'inserimento del programma Wade, permette invece al veicolo di avvertire lo slittamento delle quattro ruote sul fondo del corso d'acqua. Se vengono rilevati impedimenti durante la marcia, il veicolo potrebbe rilevare che il sottoscocca è entrato in contatto con rocce o radici sommerse, oppure che l'aderenza tra ruote e terreno è insufficiente. In entrambi i casi, la Defender reagirà aumentando automaticamente l'altezza di guida. Controlla sempre il percorso e l'uscita prima di affrontare i guadi. *Le dotazioni di bordo dovrebbero essere utilizzate solo in condizioni di sicurezza. Il conducente deve accertarsi di poter mantenere il controllo completo dell'auto in qualsiasi momento. 900 mm profondità di guado massima (con sospensioni pneumatiche) Accelerazione e trazione Quando il programma Wade è inserito, il sistema anticipa il passaggio alle marce superiori per erogare una risposta meno aggressiva dell'acceleratore e ridurre il regime del motore. Per il conducente, questo si traduce in un pedale dell'acceleratore leggermente smorzato, evitando un passaggio improvviso da regimi minimi a un'accelerazione di 2.500-3.000 giri/min. Il sistema rallenta la transizione con l'incremento del regime del motore. Questo accorgimento permette di evitare fuorigiri improvvisi, impedendo l'ingresso di una quantità d'aria eccessiva all'interno delle prese d'aria quando il veicolo entra nell'acqua, e scongiurando il rischio di impantanarsi nel fango o nella ghiaia presenti sul fondo. Riscaldamento e ventilazione Lo spiacevole inconveniente di alcune auto è che, durante l'attraversamento di corsi d'acqua, il sistema di scarico dell'aria calda sotto il vano motore produce una grande quantità di vapore, la quale viene immessa nell'abitacolo dal sistema di aria condizionata creando una fastidiosa nebbiolina che invade tutto l'interno. Sulla Defender questo non succede. Selezionando il programma Wade, il sistema di riscaldamento viene automaticamente impostato sulla modalità "ricircolo", che movimenta e filtra l'aria dell'abitacolo impedendo che questo si riempia di vapore. Freni Dopo aver attraversato in sicurezza un corso d'acqua, è naturale che dischi e pastiglie dei freni siano estremamente bagnati. Ecco perché l'ABS della Defender inizia a precaricare il sistema frenante già quando il veicolo esce dall'acqua. Il leggero contatto tra pastiglie e disco elimina l'acqua che si è depositata sulla superficie dei componenti, garantendo prestazioni di frenata sempre ottimali. 72

 

LAND ROVER MAGAZINE

 

Land Rover Magazine narra le storie provenienti da ogni angolo del mondo che esaltano la forza d'animo e l'esigenza di spingersi oltre qualsiasi confine, Above and Beyond.

In questo numero Nuova Defender è messa alla prova da due giovani appassionati di avventura che si accingono a esplorare il Polo Sud. Inoltre, per celebrare il cinquantesimo anniversario di Range Rover, andremo alla scoperta di Dubai. Volgeremo poi lo sguardo verso nuovo orizzonti per incontrare i progettisti impegnati nello sviluppo di tecnologie in grado di cambiare il futuro di tutti noi.

Jaguar Land Rover Limited: Registered office: Abbey Road, Whitley, Coventry CV3 4LF. Registered in England No: 1672070