Views
2 years ago

Novembre 2017

  • Text
  • Rover
  • Nuova
  • Veicoli
  • Essere
  • Dice
  • Sempre
  • Mondo
  • Guida
  • Sistema
  • Emissioni
Nuovi ibridi plug-in Range Rover e Range Rover Sport | Perché Oslo risplende come un faro di mobilità elettrica | Alla scoperta della passione sfrenata di Mia Suki | Come Project Hero sta ottimizzando la reazione alle situazioni di crisi della Croce Rossa austriaca | Un meraviglioso viaggio sulle strade norvegesi a bordo di Range Rover Velar

PROJECT HERO Il

PROJECT HERO Il paramedico Leander Vögel in attesa di salire su un elicottero dell’esercito Alouette per missioni di ricerca e soccorso. Qui sotto: è meglio dare un’altra occhiata per assicurarsi di non aver dimenticato nulla. Una volta in volo sarà troppo tardi “Abbiamo appreso soprattutto del ruolo da ‘quartier generale’ previsto per il veicolo e del bisogno di una soluzione flessibile ma integrata, in cui le informazioni siano condivise e le comunicazioni provenienti da una singola fonte siano ottimizzate”. Credono che il maggiore impatto sarà dato dal periodo di tempo richiesto per impostare un posto di comando avanzato e dai vantaggi dati dal drone, che offrirà una visione aerea in tempo reale dell’area della catastrofe/d’emergenza. L’ingegnere aeronautico Donal era a disposizione per osservare le varie situazioni dalla prospettiva delle operazioni da un aeromobile a pilotaggio remoto (o APR): "Il concetto di un veicolo con ottime capacità fuoristrada e in grado di controllare il proprio APR rappresenta la convinzione della Croce Rossa austriaca e di Land Rover che i droni possano avere un ruolo fondamentale nelle reazioni alle situazioni di emergenza e nella loro gestione. Dobbiamo integrare il concetto nelle loro attuali procedure operative standard". Le lezioni apprese in Austria saranno passate alle 190 società nazionali della Croce Rossa e influenzeranno l’utilizzo di droni nel settore umanitario. COS’È UN EROE Un primo soccorritore che certamente si avvantaggerà della nuova tecnologia è il paramedico volontario Sebastian Pohl, di venticinque anni, della Bassa Austria. Lo studente di biologia, alla sua prima esercitazione per la Croce Rossa austriaca, sentiva il desiderio di aiutare le persone e diventare un paramedico gli è sembrata la cosa migliore per farlo. Nella “ NON PENSI ALLO STRESS. situazione della cava, Sebastian e il suo team sono stati i primi ad arrivare e hanno dovuto T I R I C O R D I Q U E L L O C H E H A I lavorare prontamente. Per i primi I M P A R A T O E T I C O N C E N T R I soccorritori, è cruciale accedere ai terreni difficili velocemente e valutare la situazione SUL SOSTEGNO DEL PAZIENTE” prima che arrivino i veicoli di emergenza più grandi. L’interazione fra i vari canali comunicativi e l’APR permette di risparmiare tempo e, dunque, di salvare vite umane. Sebastian aggiunge: “Per chi ha una panoramica completa della situazione, nelle crisi conta avere la situazione sotto controllo”. Le esercitazioni rilevano altre considerazioni: “Se avessimo avuto a che fare con delle reali perdite, sarebbero stati disponibili anche dei team di psicologi”. È facile dimenticare che anche i soccorritori sono esseri umani e non macchine, ma secondo Sebastian in queste situazioni “non pensi allo stress. Ti ricordi quello che hai imparato e ti concentri sul sostegno del paziente”. Per questo volontario e per migliaia di persone come lui nella Croce Rossa e impegnati in altri servizi d’emergenza, aiutare chi è in difficoltà è una scelta naturale. Non tutti riescono a dimostrare di avere abilità da leader e a restare calmi di fronte alle crisi. Quando gli viene chiesto di definire l’eroismo, la risposta di Sebastian è: “Non spetta a me giudicare, ma credo che chiunque rinunci al suo tempo libero per addestrarsi a queste situazioni sia un eroe”. PER SAPERNE DI PIÙ Per maggiori informazioni ricerca “Project Hero” su YouTube 68

L A N D R O V E R E L A F E D E R AZ I O N E I N T E R N AZ I O N A L E D E L L E S O C I E TÀ N AZ I O N A L I DELLA CROCE ROSSA E DELLA MEZZALUNA ROSSA Una collaborazione internazionale che ha l’obiettivo di salvare la vita delle persone in pericolo dal 1954 18 PROGETTI UMANITARI 3 S E R V I Z I 4 P R E PA R AZ I O N E 5 ASSISTENZA 6 ASSISTENZA IGIENICO-SANITARI ALLE CALAMITÀ SANITARIA SOCIALE 25 PA E S I 4 C O N T I N E N T I 69

 

Land Rover

Rivista Land Rover

 

Land Rover magazine propone storie da tutto il mondo che celebrano la forza interiore e la spinta ad andare oltre i propri limiti

Land Rover rappresenta non solo i veicoli premium più capaci, ma anche un vero e proprio spirito di curiosità, esplorazione e meraviglia che caratterizza tutte le avventure della vita. Scopri questo spirito nell'ultimo numero del Land Rover Magazine: dall’incontro con un branco di sopravvissuti dell'era glaciale sulla costa olandese, raggiunti con la Land Rover Discovery, all’architettura sostenibile più innovativa scoperta durante un viaggio in California, a bordo della Range Rover Evoque

Archivio

Numero 39
Maggio 2019
Ottobre 2018
Aprile 2018
Novembre 2017
Aprile 2017
Ottobre 2016

Jaguar Land Rover Limited: Registered office: Abbey Road, Whitley, Coventry CV3 4LF. Registered in England No: 1672070

I dati forniti provengono da test ufficiali del produttore eseguiti nel rispetto delle normative UE. Il consumo di carburante effettivo di un veicolo può variare rispetto ai risultati di tali test e i dati qui indicati hanno solo finalità comparative.