Views
2 years ago

Numero 39

Fare surf in Islanda, grazie alla nuova Land Rover Defender | Mappamondi artigianali a Londra da Bellerby & Co | Galleria di foto mozzafiato scattate con i droni | La scrittrice Helen Russell approfondisce il concetto di felicità | Breve racconto esclusivo di Jean Macneil

persone dimenticate là

persone dimenticate là fuori. Quando combatti per un paese, il tuo paese, o un popolo è diverso. Il vocio là fuori era diverso. Non lo sentivo da parecchio. Che mi dici dell'energia in Nigeria? È grandiosa, un'atmosfera diversa rispetto al Regno Unito. Nei paesi che prosperano, non credo esistano motivi di vera preoccupazione. È dove il divario è grande, che percepisci la vera energia. In viaggio, hai twittato il titolo di un brano del leggendario Fela Kuti... Ho incontrato uno dei suoi figli impegnato ad aiutare i poveri. Mi ha inviato molte canzoni e mi ha detto di ascoltare musica che tocca l'anima. La melodia che suona in te. Non puoi semplicemente ascoltare musica che parla di uccisioni, droga o donne, perché è ciò con cui nutri la mente. Devi ascoltare musica che tocca l'anima. Chi boxa prima lo fa per passione, poi per una vera causa. Alla fine diventa una questione di fama e quanto guadagni. La tua causa è ormai un oggetto e non sei più in cerca dell'anima. Mai dimenticare che ti batti per uno scopo. Per citare il pugile Marvin Hagler: "È difficile alzarsi alle 5 per fare lavori stradali se dormi tra lenzuola di seta". Suona credibile? Sì, in una certa misura. Conduco una vita appartata, palestra, casa, palestra, casa, hotel, vacanza, ma bisogna sempre fidarsi dell’istinto. Se d’un tratto dieci persone ti dicono che qualcosa ti fa bene in quel momento, devi fidarti del tuo istinto e ricordare che quel qualcosa non ti ha portato dove sei oggi. Sei molto legato a tuo padre. Che ruolo ha avuto nella tua ricostruzione dopo la sconfitta? Tengo la mia vita professionale separata da quella privata. Mio padre viene a sostenermi ed è un appassionato, quindi se perdo o se vinco diventa matto. Buona energia. Ma l’ho costruita insieme alla mia squadra. Ho molti buoni consiglieri, quindi vedo mio padre come un padre, un sostegno e curo molto il nostro rapporto. Non voglio coinvolgerlo troppo nei miei sport. Hai detto di aver imparato molto sull’essere un campione da Wladimir Klitschko. Sì, ho parlato con Klitschko molte volte. Mi ha detto cose che già sapevo istintivamente. “ LA DIFFERENZA TRA BUONO ED ECCELLENTE È QUANTO PUOI SUBIRE ” Alcuni consigli sull’allenamento non li ho messi in pratica e, in parte, ne ho pagato il prezzo. Ma mi scrollo tutto di dosso, ricostruisco e riparto. Vorrei coinvolgere Klitschko, ma non gestisco il mio circo da solo. Si tratta di come potrebbe inserirsi. Perciò, prendo i consigli con le molle e li applico nella vita quotidiana. Cosa ti passa per la mente nei 15 minuti prima di un incontro? Quando devo combattere non posso pensare a cose tipo "Se vinco ci sarà una festa" o "Domani devo esserci a quell’evento". Tutto è irrilevante. Devo assicurarmi che tutto sia irrilevante, tranne vincere l'incontro. Quando sei sul ring, sotto pressione, come fai a continuare a spingere senza mollare? Al corpo non piace passare brutti momenti, perciò la gente si arrende. La differenza tra buono ed eccellente è quanto puoi subire. A dicembre 2015, Dillian Whyte ti ha colpito con un gancio sinistro e fatto barcollare. Tu hai scelto di combattere, anziché inginocchiarti e riprenderti. Cosa ti ha spinto a continuare? Sapere che posso ancora decidere se inginocchiarmi o combattere. So che posso combattere. Se il mio cervello può ancora elaborare questo processo mentale, allora sono ancora in sintonia con il mio corpo. Se mi avesse colpito e non avessi più saputo dov’ero, sarebbe stato diverso. Ma se sono ancora in piedi, resto in piedi per capirlo. Dopo il colpo di Ruiz alla tempia, non sapevo più dove fossi! Cercavo di alzarmi, ma era dura. David Beckham dice che il gol fatto al Wimbledon è quello che gli ha cambiato la vita. Qual è stato il pugno che ha cambiato la tua? Non mi serve un pugno per definirmi. La palestra di pugilato, ha cambiato la mia vita. Ti sei distinto molto in fretta. Cosa hanno visto in te in palestra? Determinazione. Non perdo un allenamento, e non perché devo essere in forma, io lo vivo. All'inizio della carriera mi hanno sostenuto passione, motivazione e il mio talento naturale. Ora mi serve davvero la nobile arte aggiunta e potrò scrivere un nuovo capitolo della boxe. Nel pugilato amatoriale posso tirarla avanti per tre round, mettere l’avversario KO e fine! Non si rialza. Ma pugili di livello mondiale del calibro di Klitschko e Ruiz, si rialzano dopo che li colpisci, quindi serve la tecnica. Se continuo a dipendere dalla mia potenza e la mia stazza è un’impresa combattere in quel modo. Non avrò 29 anni per sempre. Un giorno il mio corpo non avrà più la stessa energia. Quindi imparare la nobile arte della boxe è essenziale. Sei ancora nel fiore della carriera. Hai già pensato a cosa farai a 40 anni ed entrerai nella seconda metà della tua vita? Non so se sarò in giro a boxare, ma so che voglio aiutare il prossimo, raccogliendo fondi, sostenendo i poveri. Penso sia importante. Farò discorsi motivazionali, perché tutti hanno bisogno di speranza. Magari andrò al Finchley Boxing Club ogni tanto per aiutare i pugili emergenti. Ma non credo che mi aggirerò per il mondo della boxe sciorinando con astio frasi tipo: "Stavo molto meglio quando combattevo". No di certo. Per concludere, che consiglio daresti ai giovani pugili? Un solo? Niente opzioni B. Fai della boxe la tua vita. Fai che sia tutto, perché per questo viaggio devi bruciare il ponte che hai appena attraversato. Non si torna indietro. FOTOGRAFIA: WILLIAMS + HIRAKAWA / AGOSTO 40

 

LAND ROVER MAGAZINE

 

Land Rover Magazine narra le storie provenienti da ogni angolo del mondo che esaltano la forza d'animo e l'esigenza di spingersi oltre qualsiasi confine, Above and Beyond.

In questo numero Nuova Defender è messa alla prova da due giovani appassionati di avventura che si accingono a esplorare il Polo Sud. Inoltre, per celebrare il cinquantesimo anniversario di Range Rover, andremo alla scoperta di Dubai. Volgeremo poi lo sguardo verso nuovo orizzonti per incontrare i progettisti impegnati nello sviluppo di tecnologie in grado di cambiare il futuro di tutti noi.

Jaguar Land Rover Limited: Registered office: Abbey Road, Whitley, Coventry CV3 4LF. Registered in England No: 1672070